Consegna farmaci a domicilio

La Sezione di Giussano, in collaborazione con le Farmacie Pozzoli di Robbiano, Valtorta di Giussano, Bizzozzero di Giussano, Malesani Molica di Paina, Taborelli di Paina e Farmacia Comunale di Birone presenta un nuovo servizio rivolto esclusivamente ai cittadini di Giussano che ha come scopo la consegna di farmaci a domicilio.

Il servizio decorrerà dal 01-07-2018 ed è dedicato alle persone over 65 anni o affetti da difficoltà motorie/ psichiche.

Il servizio si svolgerà durante la giornata di sabato mattina. Potremo gestire anche le urgenze recapitando il farmaco in settimana entro la fine della giornata richiesta.

Per ottenere il servizio l’utente si dovrà per prima cosa contattare la farmacia che si preferisce tra quelle che partecipano al progetto in modo tale da richiedere il servizio e insieme al farmacista comprendere di quali farmaci si ha la necessità, quali ricette sono necessarie ed anche quanto ammonta la spesa dei farmaci.

Al sabato mattina tra le ore 08.00 e le ore 09.00 passerà a casa dell’utente un nostro incaricato che ritirerà in busta chiusa, da noi fornita, tutto il necessario da recapitare alle varie farmacie. Nella tarda mattinata, lo stesso incaricato, ripasserà a casa dell’utente a riportare i farmaci richiesti.

Siamo certi di fornire un nuovo servizio utile alla comunità di Giussano e soprattutto alle categorie più fragili della nostra città.

Per i dettagli del servizio e per ogni necessità potete contattare la sede al numero 0362/850269 e riceverete tutte le informazioni necessarie.

Guerra delle ambulanze! 😠

In primo piano

Carissime Amiche e Cari Amici,

lo scorso 15 giugno l’articolo del quotidiano Il Giorno “Big a San Siro, guerra delle ambulanze  riportava ampiamente la denuncia da parte della Cooperativa First Aid One Italia  di  “una sorta di boicottaggio da parte di alcune Croci e dell’ANPAS Lombardia” che starebbero ostacolando “una selezione per 120 operatori che forniscano una prestazione lavorativa occasionale”.

In risposta alle affermazioni di First Aid One Italia, Anpas Lombardia –che rappresenta 113 associazioni di soccorso volontario –  Croce Rossa Comitato Regionale della Lombardia e le Associazioni aderenti a FAPS – tra cui Croce Bianca Milano – e FVS  mettono in guardia dal rischio di un gioco al ribasso che compromette qualità del servizio, valore del volontariato  e del principio altruistico del soccorso, etica del lavoro e dignità dei lavoratori. E che comprometterebbe  la tutela del cittadino e la fiducia riposta nei soccorritori.

Come organismi di Consulta  abbiamo scelto di dar fiato alle trombe e far sentire la nostra voce in modo unitario sui   principi della sussidiarietà e la scelta di gratuità operata dai Volontari. Per farlo è stata scelta la via del comunicato stampa qui allegato unitamente all’ultimo articolo di stampa.

Ufficio stampa

Manovre salvavita pediatriche

Visto il successo delle precedenti serate, riproponiamo il corso teorico sulle Manovre di Disostruzione Pediatrica.

La serata, tenuta dagli istruttori di Sezione, si terrà mercoledì 9 maggio 2018 – ore 20:30 presso il Salone Polivalente di Robbiano.

Vi aspettiamo numerosi, grazie a queste nozioni, potrete fare la differenza nella vita di un bambino.

Numero verde 800 127 988

Attivo da oggi, 19 marzo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il numero verde 800 127 988 permette di prenotare a tariffa agevolata rispetto a quella standard stabilita dalla regione un mezzo di trasporto e accompagnamento per visite mediche specialistiche, ricoveri e dimissioni, spostamenti da strutture ospedaliere o trasferimenti di lunga percorrenza.

L’iniziativa è stata possibile grazie all’unione delle Sezioni della Croce Bianca di Milano – Biassono, Cesano Maderno, Giussano, Mariano Comense e Seveso che mettono a disposizione, a rotazione, un mezzo di trasporto e accompagnamento per visite mediche specialistiche, ricoveri e dimissioni, spostamenti da strutture ospedaliere o trasferimenti di lunga percorrenza per dare risposta a un bisogno del territorio e garantire una copertura sicura.

Il servizio può contare su 22 ambulanze, 7 automobili, 15 mezzi per il trasporto di persone diversamente abili grazie all’impiego di 855 volontari e 35 dipendenti.

Mi fa volare!

45 anni di Croce Bianca a Giussano, 45 anni di noi raccontati dai nostri ragazzi in modo allegro e spensierato sulle basi di una nota canzone; perché Croce Bianca non è solo emergenza e assistenza agli altri, ma anche amicizia, sorridere alla vita e voglia di stare insieme.

Ringraziamo il Presidente Generale Tresoldi per il benestare alla pubblicazione ed il Direttore Generale di AREU Dott. Zoli per aver autorizzato l’utilizzo del logo di AREU presente nel video.

Buona visione a tutti.

Riconoscimento “La rosa d’oro”

Nel 45° anniversario di fondazione, per l’impegno costante nel sostenere i più deboli e nel servire gli ammalati nella nostra città con zelo e dedizione

Così recita la targa de “La rosa d’oro“, il premio che da quattro anni viene donato dalla Comunità Pastorale di Giussano ad una persona appartenente al territorio che si è distinta positivamente durante l’anno.

Questa infatti è la prima volta che il premio viene donato ad un’associazione e questo ci rende tutti ulteriormente orgogliosi.

La premiazione è avvenuta Domenica 1 Ottobre, durante la S.Messa delle 10.30 nella nostra Basilica, direttamente dalle mani del Cardinale Renato Corti, davanti alle autorità del paese e ai concittadini.
Il premio è stato dedicato alla persona che, 45 anni fa, ha fortemente voluto la nascita della Croce Bianca a Giussano: Erminio Barzaghi.

L’associazione ringrazia la Comunità Pastorale per aver pensato ai volontari, che da 45 anni hanno fatto proprio il motto “Ama il prossimo tuo come te stesso“.

Un appuntamento da non perdere – Manovre salvavita pediatriche

Ogni giorno i nostri bimbi giocano e vengono a contatto con oggetti, giocattoli e cibo che potrebbe causar loro un’ostruzione delle vie aeree con possibili conseguenze gravi.

Con gli anni però sono state ideate delle manovre apposite in grado di liberare le vie aeree e permettere nuovamente il passaggio di aria nei polmoni; molte di queste manovre possono essere imparate ed eseguite da chiunque se opportunamente addestrato, per questo noi della sezione di Giussano di Croce Bianca Milano O.N.LU.S. abbiamo deciso di organizzare una serata teorica di formazione per la popolazione, in cui mostreremo le modalità con cui possiamo salvare la vita e aiutare bambini e infanti con vie aeree ostruite.

La serata con gli istruttori si terrà il giorno 27 settembre dalle ore 21.00 presso l’Aula consiliare del comune di Giussano.

Dopo un’introduzione sulle emergenze pediatriche e come gestire la chiamata al 112, successivamente si affronterà l’argomento delle tecniche di disostruzione; gli istruttori illustreranno le tecniche sia tramite proiezione di diapositive, sia con l’ausilio di appositi manichini facendo degli esempi pratici di quanto spiegato durante la serata.

Vi aspettiamo numerosi poiché, grazie a queste nozioni, potrete fare la differenza nella vita di un bambino.

Dopo il successo degli anni scorsi, Croce Bianca Giussano ripropone l’evento “Patata Solidale” all’interno della festa annuale presso Residenza Amica.

Ci troverete con le nostra buonissime e utilissime patate i giorni 16 e 17 settembre al nostro stand presso Residenza Amica in Via Massimo D’Azeglio 72.

Il ricavato contribuirà all’acquisto di un nuovo mezzo

Vi aspettiamo numerosi!!!

 

Telessoccorso – 20 anni di servizio!

Ho finito la giornata di lavoro, prima di andare a casa da mia moglie Anna, come sempre, passo a salutare la mamma, che abita fuori paese.
Sta abbastanza bene, convive con gli acciacchi dell’età avanzata e, da quando mi sono sposato e dopo la morte del papà, vive da sola.
É una persona autonoma, esce a fare la spesa quotidiana, mentre quella settimanale la facciamo insieme, e con l’occasione incontra qualche amica o conoscente.
Dopo pranzo, che riesce a cucinare da sola, fa il classico pisolino, sufficiente a renderla energica per il resto della giornata.
Quando mi vede, mi rendo conto che è felice, e, se qualche volta non posso andare, ci sentiamo per telefono. Il tempo a disposizione non è molto, sa che a casa c’è Anna che mi aspetta per la cena.
Con la mamma parliamo di tante cose, ma soprattutto commentiamo le notizie del telegiornale o le cose che accadono in paese.
E’ ora di andare, mi accompagna alla porta, ci salutiamo più volte, mi da i soliti consigli, vai piano, saluta Anna, esco, si sente la chiave che chiude la porta.
E anche stavolta un dubbio mi tormenta; la mamma è sola, sta bene ma è sola!

E se la colpisse un malore?
E se avesse bisogno di aiuto?
Se cade e resta per terra??

Questo è un semplice racconto che descrive una situazione molto frequente: una famiglia normale che si trova alla prese con i genitori o il genitore che diventa anziano e si ritrova da solo per gran parte della giornata, soprattutto la notte.

La soluzione che propone la Croce Bianca di Giussano si chiama Telesoccorso. Si tratta di un servizio che proprio quest’anno compie 20 anni di attività.
Consiste nell’installazione di un apparecchio collegato alla presa della linea telefonica assieme al telefono di casa.
Per rimanere al passo coi tempi, da qualche mese é possibile attivare il servizio anche a coloro che hanno solo il telefono cellulare.
Con l’apparecchio viene fornito anche un piccolo telecomando da tenere con sè, per poter inviare un allarme anche se la persona è distante dal terminale ed è impossibilitato ad avvicinarsi. In tutti i casi è un sistema semplice e sicuro per mandare un allarme direttamente alla Croce Bianca, che subito verificherà la natura dello stesso attraverso la tecnologia in vivavoce, e, se necessario, attiverà la procedura di soccorso/avviso. Inoltre, una volta alla settimana, in un giorno e orario prestabiliti, il centralinista chiamerà a casa e, dopo una piccola chiacchierata, si simulerà un allarme per verificare il funzionamento del sistema e permettere alla persona di abituarsi al suo utilizzo.

Durante tutto il 2016 sono stati ricevuti 132 falsi allarmi e 22 allarmi “reali”, ovvero quando l’Utente ha davvero bisogno d’aiuto. In questi casi è stato contattato il 118 e inviata un’ambulanza in urgenza.
I 44 Utenti ad oggi collegati e le loro famiglie sicuramente si sentono più tranquilli e possono vivere serenamente sapendo che, in caso di bisogno, non saranno soli.

Per avere ulteriori informazioni, potete venire a trovarci domenica 10 Settembre dalle ore 08.00 alle ore 18.00 presso l’Oratorio del Ceredo a Seregno in occasione della loro festa patronale oppure presso la nostra sede di Via D’Azeglio, 72 a Giussano, presso la Residenza Amica, oppure chiamarci allo 0362/850269.